Evento

Damiano Falcone, i miei primi 50 anni di immaginazione

L’artista Damiano Falcone torna a esporre a Milano, dopo alcuni anni di assenza, presentando una vivace retrospettiva che ricostruisce i 50 anni della sua carriera.

Dal 23 luglio al 6 settembre, presso Le Trottoir alla Darsena, sarà possibile rivivere la storia dell’artista dagli anni ’70 fino ai suoi ultimi lavori.

Damiano Falcone muove i suoi primi passi negli anni ‘70 tra i protagonisti milanesi del surrealismo, impegnandosi in numerose mostre e ottenendo riconoscimenti in importanti concorsi. Il suo stile pittorico, apprezzato da grandi critici d’arte come Franco Passoni, Mario Monteverdi, Danilo Eccher e Mario Radice , viene definito come “surrealismo onirico”.

Col tempo, il suo stile evolve e si afferma in una personalissima indagine dell’inconscio, studiato attraverso l’uso del colore e delle forme. La ricerca lo avvicina all’astrattismo e le sue opere acquistano dinamicità e profondità. Falcone con le sue tele vuole aprire grandi squarci che ci conducano, dal mondo sempre più distratto e disinteressato che ci circonda, nel mondo interiore delle sensazioni e delle emozioni che ognuno di noi deve imparare a riscoprire.

L’inaugurazione della mostra si terrà martedì 23 luglio alle ore 19 in presenza dell’artista e sarà introdotta dal curatore Vittorio Fiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Commenta