Verificato
IMG_20190217_195522.jpg
Biografia

 

The Prof / Francesco Perrone  (5/7/1975) dopo aver frequentato il Liceo Artistico  e l’accademia di belle arti a Bologna (per poi terminarla a Lecce), nel 1999 inizia a lavorare come grafico pubblicitario e come docente di creatività applicata.
Parallelamente  realizza  campagne pubblicitarie di marketing non convenzionale (ambient marketing, guerrilla marketing) ed installazioni in luoghi di aggregazione volti allo svago ed alla cultura.
Nel 2000 realizza ad un importante fiera del libro del sud italia (Città del Libro Campi salentina LE) ) un installazione dove sospende 350 origami ad un altezza di 12 metri per tutto il padiglione fieristico.
Numerose altre installazioni si susseguono fino al 2018.
Queste vedono come comune denominatore la sospensione delle installazioni.

2002 Womb Lecce club creative.
2004 Livello 57 controartefiera Bologna.
2005 Industrie Musicali discoteca Maglie (Le).
2007  Parco la Grottella Copertino
2008 Museo Sigismondo Catromediano Lecce
2010 Museo Must Lecce
2011 Alter atelier Roma
2012 Few Gallery  Stoccolma
2013 Dust  gallery Rotterdam
2015 Kollatino centro sociale Roma
2015 Self gallery Brindisi .

Successivamente si trasferisce in campagna dove vive in armonia ed in inquietudine il cambiare delle stagioni.
Si avvicina alla scultura ed al legno di ulivo realizzando nel suo ultimo progetto ” Lascia la strada agli alberi ” sculture  che  si inseriscono in quel filone di ricerca che nel contatto con la natura, ritrovano un sentimento di umanità perduta.
Dopo il misero crollo della civiltà industriale e lo sfinimento della modernità, l’artista-contadino, come egli stesso ama definirsi, avverte una forte necessità esistenziale legata all’etica millenaria del mondo rurale, alla sua terra e ai suoi ritmi, segnati dalla dimensione salvifica dell’attesa.
Realizzate con legni raccolti in riva al mare o in campagna, in un Sud inteso come luogo lontano dai “poteri forti”, le opere mostrano il segno di una reazione agli equilibri stravolti tra uomo e ambiente, con delle strutture che si compongono di elementi naturalmente ramificati e materiali di riuso, come pietra e ferro.
I modi della scultura non sono quelli per “via di levare” la materia, ma l’artista porta in scena con le sue opere il proprio modo di accostarsi alla natura con uno sguardo attento non solo a non violentare, ma anzi a valorizzare il potenziale espressivo insito in essa.

Disponibilità opere

Se interessati alle mie sculture potete contattarmi tramite il form di contato sottostante.

IMG_20190228_114357.jpg 3 mesi fa
IMG_20190228_114246.jpg 3 mesi fa
IMG_20190228_113833.jpg 3 mesi fa
IMG_20190228_113627.jpg 3 mesi fa
IMG_20190228_113548.jpg 3 mesi fa
IMG_20190228_114646.jpg 3 mesi fa
IMG_20190228_111335.jpg 3 mesi fa
IMG_20190228_114437.jpg 3 mesi fa
Mostro 1 risultati di 8 su 22
Nome*
E-mail*
Website
Messaggio*