EventoGiornata del marmo Chantal

Lo scorso 13 maggio abbiamo avuto il piacere di essere presenti al Museo Bodini di Gemonio (Va) all’interessante evento  “La giornata del Marmo” facente parte del ciclo di incontri “Le giornate Arti artigiane” giunta ormai alla sua terza edizione.

La giornata è stata resa davvero unica grazie alla preziosa collaborazione dell’Accademia di Belle Arti di Carrara nonché del suo direttore Luciano Massari, dei docenti Sergio Cervietti e Piero Marchetti, delle studentesse Sofia Cassina, Sara Grandi e Chantal Stropeni, di Gino Giacomelli e di Arthà con Alessandra Ticozzi e Abele Vadacca.

E’ grazie alla loro supervisione che abbiamo avuto la possibilità di partecipare alle numerose dimostrazioni della lavorazione artistica del marmo nel cortile del Museo e ad un laboratorio di mosaico a cura di Sonia Bianco e Bruno Depedri.

Nel piccolo raccolto cortile del museo erano allestite postazioni di lavoro manuale del marmo, valorizzate da un intervento teatrale sul tema a cura di Marta Comerio. Al piano superiore della struttura era disponibile visionare interessanti documentari.

Nella stessa giornata si è tenuta una tavola rotonda con le testimonianze di cavatori e lavoratori del marmo, esperti, artisti, docenti e studiosi. Particolarmente toccante il momento in cui è stata data lettura di uno scritto del Maestro Floriano Bodini a una sua Allieva. E’ stato particolarmente emozionante e coinvolgente l’intervento di questa ex alunna, oggi apprezzata artista, che ha commentato e rivissuto quel fondamentale momento della sua vita.

E’ stata  molto apprezzata la mostra che ripercorre la creazione del Monumento ai Caduti sul Lavoro realizzato da Floriano Bodini a Carrara, attraverso l’esposizione di bozzetti scultorei, studi, materiale fotografico e tradizionali strumenti di lavoro. Di grande rilievo anche l’Opera Paola in marmo rosa del Portogallo, mai prima d’ora esposta al Museo Bodini.
Nello stesso contesto sono state esposte anche opere di Carlo Dell’Amico del ciclo Basically black.

Questa giornata ha segnato anche il debutto della neo nominata direttrice del Museo Bodini, Lara Treppiede, che sostituisce in questo importante ruolo la figlia del Maestro, la bravissima Sara Bodini con la quale collabora da anni in grande sintonia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Commenta