L'opinioneReviviscenze Musicali - Concerto in diretta - Comunicato stampa

Cari amici,
ci vediamo davvero costretti a diramare il presente comunicato stampa per rendere giustizia a noi stessi, per gli sforzi fatti, e per il grande impegno che ciò ha richiesto. Di seguito il comunicato inviato alle agenzie di stampa.

“Questa sera andrà in onda su Rai1, in diretta dai giardini del Quirinale alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella con gli archi dell’Orchestra dell’Opera di Roma diretti da Daniele Gatti per la Festa della Repubblica, un Concerto senza pubblico ed in sicurezza definito dal sovrintendente Carlo Fuortes “il primo concerto dal vivo dopo le restrizioni del lockdown”.

Ciò non è vero!

Il PRIMO Concerto d’orchestra in Italia post-emergenza covid19, dal vivo, in sicurezza e senza pubblico è stato infatti realizzato due giorni fa, sabato 30 maggio, nella splendida cornice di Villa De Strens di SEDE del Comune di Gazzada-Schianno alle porte di Varese, dalla Insubria Chamber Orchestra diretta da Giorgio Rodolfo Marini con la partecipazione del pianista Carlo Levi Minzi. L’orchestra d’archi composta da 20 elementi, che ha suonato all’esterno senza pubblico distanziata e con le mascherine seguendo un preciso “protocollo di sicurezza” studiato appositamente per la straordinaria occasione, ha eseguito il Concerto K.414 per pianoforte e archi e il Divertimento K.136 di Wolfgang Amadeus Mozart.

L’eccezionale evento, di cui ci pregiamo di rimarcare il primato, è stato organizzato da ArtistaOnLine in collaborazione con il Comune di Gazzada Schianno, la Proloco di Gazzada-Schianno, la Fondazione Jupiter ed è stato trasmesso in diretta streaming sulla nostra Pagina Facebook (clicca qui) ottenendo, fino a questo momento, oltre 7.000 visualizzazioni .

Un importante messaggio di incoraggiamento alla ripresa delle attività a tutte le realtà musicali mediante una proposta di lavoro in sicurezza anche in presenza”.

Guarda il video del concerto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta