MusicaLorenzo Bertocchini

Nel nostro girovagare per mostre, eventi e concerti ieri sera, al Circolo di Capolago di Varese, abbiamo scoperto il cantautore Lorenzo Bertocchini.
Una volta al mese il cantautore varesino organizza una “serata condivisa” con un altro artista.
Ieri è toccato ai Blend Avenue, formazione nata nel 2016 dall’incontro fra il chitarrista Simone Folador (Wandering Star) e il cantante Charitha Kamburugamuwa.

Per puro divertimento si erano ritrovati a provare in acustico alcuni dei loro brani preferiti e visto che il feeling fin da subito fu molto positivo, quello che sembrava dovesse essere una prova estemporanea, diventò un appuntamento settimanale fisso che ha permesso ai due musicisti di preparare una vera e propria scaletta con la quale iniziare a presentarsi al pubblico.

Le influenze sono molteplici dal modern rock in stile Biffy Clyro, Incubus, Foo Fighters, al pop sia italiano che internazionale. Il background di Charitha e Simone è davvero trasversale e spazia dal rock al blues passando per jazz, hip-hop ed elettronica. A fine 2016 i Blend Avenue diventano un trio con l’ingresso in formazione di Omar Napoli (This Grace) come seconda chitarra. Nel futuro della band c’è anche l’intenzione di proporre brani originali.

Questi ultimi non mancano a Lorenzo Bertocchini (voce, chitarra, ukulele e armonica), personaggio storico della scena musicale indipendente italiana. Sei album all’attivo e tanti progetti in lavorazione, Bertocchini scrive, registra, suona e canta canzoni da sempre e si è esibito ovunque in Europa e negli USA: a volte in acustico, a volte con il suo gruppo, The Apple Pirates.

Autentica “macchina da concerti” (è on the road tutto l’anno), il live è senza dubbio la sua dimensione preferita e Lorenzo dà sempre il massimo per far divertire chiunque ci sia ad ascoltarlo, che sia in un localino intimo o ad un festival davanti a 20.000 spettatori.

Nel New Jersey (USA) ha partecipato al benefit “Light Of Day” insieme a Pete Yorn, John Eddie, Jesse Malin, Willie Nile, Marah, Jeffrey Gaines e Joe Grushecky… E’ lì che, una sera di dicembre 2006, si è ritrovato sul palco con Bruce Springsteen.

Un paio di settimane fa, Lorenzo ha pubblicato un nuovo video per la canzone “Follow My Steps” che è, come lui stesso ha affermato, “un inno all’amicizia, un invito alla fiducia reciproca” video che potete vedere cliccando su questo link https://youtu.be/pxiD8YEh23s

Le riprese professionali hanno avuto luogo al Sacro Monte di Varese e nel locale Linea_ottantotto. Le clips low-fi sono state realizzate invece da semplici telefonini in giro per il mondo (Usa, Francia, Australia, Thailandia, Germania, Svizzera, Italia).

La canzone fa parte del cd “Uncertain, Texas”: https://lorenzobertocchini.bandcamp.com/album/uncertain-texas

A fine serata, Lorenzo Bertocchini e i Blend Avenue hanno unito le loro forze facendoci ascoltare qualche canzone insieme, il tutto all’insegna dell’amicizia, della condivisione e della musica suonata col cuore.

La prossima serata condivisa è fissata per il 21 febbraio e l’ospite questa volta è addirittura un gruppo: i Campi Elisi. Ma al Circolo di Capolago Bertocchini ha in programma una serata anche la settimana precedente: venerdì 16, con Charlie Yelverton (sax), che tutti ricordano come leggenda del basket. La prima volta che suonarono insieme fu quasi per gioco. Ora, decine di concerti dopo, oltre che amici sono un duo musicale affiatato e originale che unisce il patrimonio folk-rock, country e rockabilly di Bertocchini alle sonorità soul, blues e jazz di Yelverton. Ed è così che, grazie a questo particolare abbinamento, le canzoni solari e festose di Lorenzo incontrano le tonalità nobili e notturne di Charlie.

Un consiglio: non perdetevelo!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Commenta