L'opinioneSpingersi oltre

L’Italia è in crisi, una grave crisi da cui difficilmente, almeno nel breve periodo, riuscirà ad uscire. La crisi tocca anche l’Arte e gli Artisti. Ci permettiamo però di dire che, gran parte di questa crisi, è data da una crisi interiore, personale, di conoscenza insita in ogni singolo soggetto. È la crisi della fantasia e della voglia di fare, del mettersi in gioco, del tentare di trovare nuove strade, di innovarsi e rimanere al passo con il resto del mondo.

Quotidianamente ci confrontiamo con gli Artisti su questo tema. Settimanalmente partecipiamo, come è ovvio, ad inaugurazioni di mostre sia collettive che personali. Sistematicamente assistiamo all’inaugurazione nel nulla, nella desolante routine, nella partecipazione dei soliti noti e fotografiamo la presenza delle solite facce, sempre ed unicamente quelle.

Ad ogni mostra compare il solito, vecchio, ingombrante e costoso catalogo cartaceo, catalogo che rimarrà per molti inesorabilmente appoggiato sul comodino o su qualche dimenticata e polverosa mensola.

Mai una novità! Mai una iniziativa originale, geniale, accattivante! Mai al passo con i tempi!

Rileviamo inoltre che gli Artisti espongono sempre ed unicamente nelle stesse location che, in genere, non distano più di una quindicina di chilometri dalla loro residenza.

Nessuno, salvo casi eccezionali, che si avventuri o si spinga oltre il confine provinciale o regionale. Non viene considerata l’importanza del fatto che, proporsi oltre confine, può essere una nuova opportunità, un’occasione unica, insostituibile per farsi conoscere. Spesso le valutazioni sono fatte unicamente sulla spesa che ciò comporta, anche se irrisoria, mentre viene data la massima disponibilità alla stampa di cataloghi o gadget anche se la spesa risulta decisamente superiore.

Qualcuno ha mai fatto delle valutazioni sul ritorno dell’investimento? Crediamo sinceramente di no.

Nessuno capisce che, il tanto sospirato catalogo, considerato erroneamente a basso costo, non porterà nessuna visibilità oltre a coloro, pochissimi soggetti, che avranno la possibilità di riceverlo in occasione della inaugurazione della mostra.

Il mondo è popolato da miliardi di persone che, ovviamente, non potranno essere presenti all’inaugurazione. Sono persone che, con molta probabilità, mai passeranno dalla regione, dalla provincia o dal comune dove ha luogo la mostra. Sono persone che mai sapranno della mostra e dell’Artista.

Gli Artisti, oggi, devono avvalersi degli strumenti di comunicazione che la moderna società richiede. Non ci devono più essere confini. Le nuove tecnologie di cui oggi si dispone contribuiscono in maniera sensibile, forse unica, ad andare oltre, a spingersi più in la, a mostrarsi al mondo.

Noi di ArtistaOnLine, con molta umiltà, vogliamo contribuire a portare l’Arte e gli Artisti oltre il confine con lo strumento a noi più congeniale, più veloce ed immediato oggi a disposizione: il web. Ci dispiace constatare che, anche offrendo gratuitamente agli Artisti di pubblicare le loro Opere, questa offerta non viene recepita. Non importa!

Vogliamo comunque credere che l’Artista, all’avanguardia per tradizione, possa spingersi oltre il confine, con o senza di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta